Busta Paga: come cambia nel 2022

Quali sono gli effetti della nuova legge di Bilancio e dell'introduzione dell'Assegno Unico Famigliare per i figli

Con le buste paga del mese di gennaio 2022 si vedranno gli effetti degli ampi aggiornamenti apportati dal legislatore al sistema di tassazione italiano, effetti che saranno amplificati dalle modifiche al sistema “dell’Assegno Nucleo Familiare”.

Sistema che cambia radicalmente la filosofia di conteggio e che verrà erogato, con il nuovo nome di “Assegno Unico e Universale Figli”, direttamente dall’Inps al lavoratore senza passare dalla busta paga.

Vista la complessità della materia, cerchiamo di schematizzare e spiegare tutti gli interventi che modificano la busta paga del 2022.

Modifica al sistema di tassazione delle persone fisiche

Con la legge di Bilancio 2022, il legislatore riduce il numero di aliquote da 5 a 4, mantenendo inalterati i soli livelli di aliquota minima (23%) e massima (43%) come si può vedere dalla tabella che segue:

Rimodulazione delle detrazioni da lavoro dipendente

Dal 1° gennaio 2022, per effetto dell’articolo 1 comma 2 della Legge di Bilancio, la detrazione per coloro che producono uno o più redditi da lavoro dipendente e taluni redditi assimilati, è calcolata in misura differente rispetto ai periodi d’imposta fino all’anno 2021 compreso.

Così fino al 31 dicembre 2021:

Le nuove detrazioni dal 1 gennaio 2022:

Al pari di quanto previsto per le detrazioni prima della Legge di Bilancio, le stesse devono essere rapportate ai periodi di lavoro svolti nell’anno.

Sono comprese festività e riposi settimanali, devono al contrario essere esclusi i giorni per cui non spetta alcuna retribuzione come scioperi, aspettative non retribuite, assenza ingiustificata (compresa quella per il mancato possesso del Green Pass), assenza non retribuita.

Trattamento integrativo redditi lavoro dipendente

Dal 2022, il bonus da 100 euro, spetterà in linea generale fino alla soglia di reddito dei 15.000 euro (nel 2021 spettava, in linea generale, fino ai 28.000).

Ulteriore detrazione

Viene abolita nel 2022 l’ulteriore detrazione che dava diritto in sede di conguaglio 2021 ad una detrazione aggiuntiva, di importo variabile, ai lavoratori con reddito complessivo superiore ai 28.000 euro e pari o inferiore ai 40.000.

Esonero contributi previdenziali dei dipendenti per il 2022

Viene introdotto in via eccezionale per il 2022 un esonero contributivo parziale a favore dei lavoratori.

Tale provvedimento riduce la ritenuta operata nella busta paga sui contributi Inps, aumentando di conseguenza la retribuzione netta dovuta con un esonero contributivo dello 0,8%.

L’esonero si applica dal 1 gennaio al 31 dicembre 2022 a condizione che la retribuzione imponibile, parametrata su base mensile per 13 mensilità, non ecceda l’importo di e 2.692.

L’esonero contributivo non determina alcun effetto negativo sul piano pensionistico.

Abolizione detrazione figli a carico e introduzione dell’Assegno Unico e Universale per i figli

Le novità 2022 in materia di detrazioni per familiari a carico non sono figlie della Legge di Bilancio bensì dell’introduzione, ad opera del Decreto Legislativo 21 dicembre 2021 numero 230, dell’Assegno unico ed universale quale forma di sostegno economico per le famiglie con figli a carico minorenni e, a determinate condizioni, maggiorenni fino al compimento del 21° anno di età.

L’erogazione dell’Assegno, prevista a partire dal 1° marzo 2022, porta alla scomparsa di una serie di prestazioni a carico di INPS ed Erario, attualmente anticipate dal datore di lavoro in busta paga.

Strumenti utili

Al link Simulatore Assegno Unico Figli gli interessati possono simulare l’importo mensile della nuova prestazione di sostegno per i figli a carico.

Il servizio è accessibile liberamente, senza credenziali di accesso, ed è consultabile da qualunque dispositivo mobile o fisso.

Sul canale YouTube dell'INPS link è possibile consultare un video tutorial che spiega come presentare la domanda di Assegno unico.

L’EROGAZIONE AVVERRÀ DA PARTE DELL’INPS MEDIANTE ACCREDITO SU IBAN, ovvero attraverso bonifico domiciliato, quindi non transitando più in busta paga.

condividilo su
Altri contenuti utili da leggere
Notiziario per Imprese e non solo - Edizione Aprile 2024

Nell'edizione di questo mese del nostro classico notiziario abbiamo approfondito diversi argomenti che riguardano la gestione e l'attivit&agra...

Notiziario per Imprese e non solo - Edizione Marzo 2024

Nell'edizione di questo mese del nostro classico notiziario abbiamo approfondito diversi argomenti che riguardano la gestione e l'attivit&agra...

Notiziario per Imprese e non solo - Edizione Febbraio 2024

Nell'edizione di questo mese del nostro classico notiziario abbiamo approfondito diversi argomenti che riguardano la gestione e l'attivit&agra...